Siti di incontri per anime gemelle.

In riferimento a questo thread recentemente aperto in un forum molto frequentato del settore di cui allego il link (https://community.punterforum.com/threads/trombare-con-i-siti-e-le-chat-di-incontri-tattiche-consigli-esperienze.242524/), faccio alcune mie semplici considerazioni.


Mi sono iscritta ad un sito molto noto un po’ per gioco e un po’ per vedere se riuscivo ad instaurare un rapporto di amicizia al di fuori dal mio contesto lavorativo e ancora adesso rido tra me e me. Il thread di cui sopra, aperto da alcune persone che lo frequentano abitualmente, avvalora il mio pensiero.


Allora, per cominciare, partiamo dal presupposto che molti profili maschili si descrivono come uomini in cerca della propria anima gemella. Dichiarando di essere vedovi, divorziati oppure single in cerca di nuove amicizie senza “secondi fini”.


Questi siti di incontri, molto spesso, mettono a disposizione dei loro iscritti, un servizio di chat interna che permette di dialogare “in privato” con le singole persone. Queste persone ti lusingano con complimenti, vezzeggiativi, apprezzamenti tanto che, in alcuni casi, riescono a provocare una sorta di coinvolgimento cerebrale. Del resto, a loro dire, vorrebbero instaurare un buon rapporto di amicizia con la partner occasionale.


Proprio per questo, si lanciano in discussioni profonde, toccando i più svariati interessi, senza mai dimostrarsi interessati a “qualcos’altro” di più intimo". Tutto questo, naturalmente, ti incuriosisce e fa accrescere il desiderio di conoscere effettivamente la persona che sta dall’altra parte della chat.


Ecco qui una tipica conversazione:




Alla mia richiesta di effettuare una video chiamata tramite l'applicazione del sito stesso, per creare un contatto visivo diretto con il mio interlocutore, senza dover lasciare necessariamente ad uno sconosciuto il mio numero di telefono, mi ritrovo improvvisamente in video chiamata con uomini che, nella maggioranza dei casi, sono seduti in poltrona a torso nudo.


Ora, la prima video chiamata può anche passare. Cerco di dare delle attenuanti al mio interlocutore e penso:: “probabilmente in questo momento era comodamente rilassato a casa e non ha pensato ad indossare una t-shirt. Cosa abbastanza tipica per gli uomini. Oppure era il momento sbagliato per fare una video chiamata.” Noi donne invece, in casi come questi, ci teniamo a mostrarci nella nostra veste migliore, senza lasciare nulla al caso.


Ma quando vedo che è una consuetudine e che la cosa si ripete ad ogni video chiamata, certamente mi si raddrizzano le antenne. Quindi ho capito che la maggior parte di queste persone paga l'abbonamento a questi siti di incontri appositamente per applicare la tattica di abbordaggio “pre trombata” con il profilo prescelto.


A questo punto mi chiedo:


escluse a priori le categorie rappresentate dalle donne annoiate, dalle ninfomani, dalle donne con problemi psicologici e considerando solo ed esclusivamente le persone cosiddette “normali, psicologicamente sane di testa, insomma quelle che sono veramente alla ricerca di qualcosa di vero e trasparente da un incontro virtuale, che tipo di risposta possono dare a questi soggetti? Avrete già compreso.


E agli abbonati maschili dico:


siccome pensate di coinvolgere le donne con concetti profondi nella speranza di portarvi a letto gratuitamente la malcapitata di turno, investendo zero energie mentali se non utilizzando un copia e incolla dei soliti scritti tratti dalle novelle d'amore ma senza alcun esborso di denaro (eccetto quello per l'abbonamento a questi siti di incontri), vergognatevi!!! I cosiddetti attributi siete capaci di tirarli fuori solo quando vi toccano nel privato!!!

Post recenti
Archivio